Il 2017 per noi è un anno speciale: COMINshop festeggia i suoi primi 60 anni, una tappa importante del percorso che ci ha dato l’occasione di ripensare ai momenti più significativi della nostra storia e l’input per guardare con entusiasmo al futuro. Abbiamo idealmente varcato i confini del tempo e dato forma a un progetto che immaginasse la trasformazione dell’area occupata dal nostro showroom chiedendoci come potrebbe mostrarsi nel 2027.

Da queste premesse e dalla necessità di presentarsi e rappresentarsi, prende vita ARTU. Nuovo spazio creativo, luogo del pensiero e della relazione. Un luogo (o forse un non luogo?) in cui l’influenza dell’arte e gli stimoli esterni si fondono con le abilità e le intuizioni delle persone che animano l’azienda: creativi, tecnici e artigiani.

Qui libertà di espressione e creatività prendono per mano il visitatore e lo conducono attraverso un’esperienza emotiva in cui la materia e l’essenza stessa della materia diventano l’elemento primo che tesse sia il pensiero progettuale d’insieme, sia l’interpretazione personale del tema affidato ai creativi in fase di progettazione.

La meraviglia della trasformazione della materia attraverso il pensiero che guida la mano, ha mosso da subito le loro intenzioni e li ha aiutati a mettere in forma linguaggi differenti, sempre guardando l’orizzonte dell’abitare e dei molteplici modi dello stare insieme in un luogo. Metaforicamente quattro spiriti rappresentano la materia con la quale i nostri creativi, ciascuno in modo diverso, si confrontano quotidianamente mettendo in pratica il loro fare. A ogni spirito è stata data un’identità e ogni autore/progettista – scelto dal tiro di dadi, dunque dal caso – lo ha interpretato e ha tradotto in forma il proprio modo di abitare all’interno un luogo magico, evocativo e allo stesso tempo teatrale: il sottobosco.

Luce, Metallo, Colore e Legno accolgono l’ospite, gli chiedono di ascoltare il proprio sguardo e la propria emozione, di sospendere il pensiero per lasciarlo poi lentamente germogliare in una teca di vetro concepita per la decantazione del pensiero. All’interno di questo spazio tutta la sua tensione emotiva vibra, prende voce e dunque forma.

Luoghi sospesi, aperti a ogni possibile, luoghi in divenire, dove la libertà di sentire si fa interprete dello spirito della materia che abita magicamente ARTU. Un luogonuovo dunque, dove poter incontrare il Cliente e le sue emozioni, un ambiente suggestivo che desidera aprire le proprie porte alle Persone, per favorire l’esplorazione e la fusione dei saperi. Uno spazio che vuole aprirsi al Territorio, mettendosi a disposizione della creatività (locale e non solo) intesa in tutte le sue declinazioni.

ARTU si è svelato nel giorno in cui abbiamo festeggiato questo importante anniversario alla presenza degli amici, dei partner, dei collaboratori e delle loro famiglie. Abbiamo avuto anche il piacere di avere con noi un ospite d’eccezione: Gianni Ferrario, trainer del buonumore e giullare d’impresa® che si è cimentato con uno spettacolo interattivo di grande impatto energetico ed emozionale. Un WorkShow© per consolidare i valori dell’azienda e condurre gli ospiti e tutto il team COMIN verso il futuro.

È stato un 60° compleanno speciale da molti punti di vista, un anniversario che è coinciso con una nascita: COMINshop ha dato vita a un nuovo habitat… ARTU. Be Comin.