I negozi di telefonia, di televisori e di altri accessori elettronici sono quasi tutti parte di grandi catene nazionali e internazionali. Questo fattore è una garanzia per tutti quei punti vendita che prima erano indipendenti ma che dovevano affrontare diversi problemi dal punto di vista della logistica, della comunicazione e anche della concorrenza. A risentirne però in questo passaggio è stata la personalità dell’ambiente e dell’esperienza di acquisto. L’arredamento di un negozio di elettronica può invece essere personalizzato e originale, per distinguersi così in un mondo troppo omologato.

Arredamento di un negozio di elettronica, personalizzare si può

Meglio un diamante con un’imperfezione che un sasso senza.
Confucio

Negli ultimi anni ci siamo abituati a degli spazi commerciali perfetti. In ogni angolo del pianeta ci troviamo di fronte materiali, luci e colori che ci ammaliano con ordine e precisione, punti vendita lontani anni luce dalle botteghe di paese stracolme di oggetti, a volte anche un po’ sporche e sicuramente piene di confusione, di merci e di persone.

Se il modello della bottega è difficile da riproporre, è vero che noi esseri umani abbiamo bisogno di un po’ di imperfezione. Abbiamo bisogno di difetti tra tanti e troppi pregi di modelli preimpostati a tavolino. La natura stessa dimostra asimmetrie ed “errori”, così come le costruzioni antiche, che difficilmente rispettavano dei parametri sempre uguali e ripetitivi.

L’invito che ti faccio non è certo quello di essere stravagante e immaginare il tuo negozio di elettrodomestici come un atelier artistico, ma di considerare che in un’epoca dove l’accento è sempre più sull’espressione della propria individualità, i progetti calati dall’alto, sempre uguali per ogni punto vendita hanno poco senso. I clienti, le persone come me e te, cercano oggi ambienti unici.


Forse ti può interessare: Progettare un negozio che sa differenziarsi, alcuni consigli


Le grandi catene sono capaci di ottimizzare i processi di vendita, di disporre paletti e regolamenti per cosa e come vendere ma tu hai sempre un margine di libertà che puoi sfruttare, per fare del tuo negozio un luogo con una sua propria anima.

Noi stessi cerchiamo di differenziarci, di essere originali, perché fare pezzi tutti uguali da montare in qualsiasi esercizio commerciale poteva andare bene qualche decennio fa. Ora no, bisogna attingere a quella cosa che ci contraddistingue in tutto il mondo, una creatività di stile e di pensiero. Voglio quindi raccontarti cosa siamo riusciti a realizzare per l’arredamento di un negozio di elettronica a San Vendemmiano vicino a Treviso.

Arredamento: il focus sui prodotti e sull’esperienza

arredamento negozio elettronica, planimetria negozio, COMINshop

Il nostro progetto, per uno spazio più dinamico e prodotti più visibili

Il cliente aveva già in mano un progetto definito, un layout classico da adattare semplicemente ai suoi metri quadri. Il nostro designer Roberto si è messo invece in ascolto dei bisogni reali del titolare e delle opportunità che offriva lo spazio.

Il focus del progetto è stato dare visibilità alle merci più importanti da vendere in un preciso momento, offerte o nuovi arrivi, senza disperdere la merce in pareti o angoli poco visibili. Altro punto di forza è stato facilitare un flusso dinamico, per far circolare le persone, per farle arrivare ovunque senza ostacoli, per far loro godere meglio lo spazio.

Il banco dei telefonini ad esempio può essere visto da lontano, mentre in precedenza il cliente rischiava di vedere solo il retrobanco. La cassa è stata spostata, rispetto al progetto originale, per non creare un ingorgo, per lasciare libertà a chi entra e chi esce.

monitor da consultazione, COMINshop

È stato inserito un angolo con un pc per consultare con comodità il catalogo del negozio, un momento personale di relax che evita di far girare a vuoto le persone. Un’idea simile è stata quella di disporre gli accessori di un televisore tutti assieme, per creare un colpo d’occhio in cui tutto appare collegato, come affettivamente succede nei nostri salotti di casa.

arredamento negozio elettronica, televisori e accessori, COMINshop

Una zona TV che richiama quella delle nostre case

Esisteva un colore preferenziale, stabilito dalla grossa catena, ma nulla ha vietato di aggiungere forme per alleggerire e attrarre. Attorno alla cassa sono state aggiunte delle clip art con i simboli dei prodotti venduti, telefoni, computer, casse per la musica, cucine, ecc., un tocco di dinamicità che ravviva lo spazio con poco sforzo.

Per l’angolo dei deumidificatori e dei condizionatori sono state scelte delle immagini che evocano il fresco, un ambiente aperto contraddistinto dal verde e dal blu, colori freddi che richiamano la frescura ricercata dal cliente.

negozio elettronica, angolo deumidificatori e condizionatori, COMINshop

L’obiettivo è stato dare vita ad uno spazio che non ripete moduli e proposte create a tavolino, ma che si interfaccia continuamente con l’esigenze del titolare e anche della sua clientela, persone di un territorio specifico. Piccoli dettagli, come dei disegni alle pareti, dei colori o dei flussi di movimento, riescono a far vivere il negozio in modo più libero e stimolare nel cliente un maggiore piacere nell’esperienza d’acquisto.

L’arredamento di un negozio di elettronica può quindi osare a superare l’omologazione imposta dall’alto e far diventare i punti di vendita momenti unici che accompagnano ciascuno di noi nella scelta adeguata di prodotti costosi, che richiedono attenzione e consapevolezza, qualità che il design può contribuire a favorire.


Vuoi rinnovare o aprire un negozio di elettrodomestici?