Un negozio di abbigliamento è molto più che uno spazio dove andare solo a comprare vestiti, è un ambiente che può coinvolgere il cliente in un’esperienza dinamica, in relazioni e trasformazioni che diventano più importanti dell’acquisto stesso. Per far evolvere un punto vendita in un luogo di azione e interazione, dove le persone entrano, vivono qualcosa di speciale, escono e ritornano, creando un passaparola, la scelta di come arredare un negozio di abbigliamento è fondamentale per dare vita a qualcosa di unico.

Le decorazioni, le luci o le linee geometriche che danno forma allo spazio sono chiari messaggi che possono invitare a vivere quell’esperienza di cui ormai i negozi di questi anni si stanno facendo portavoce.


Forse potrebbe interessarti: Progettare un negozio che sa differenziarsi, alcuni consigli


Per rendere più pratico quello di cui sto parlando ti voglio portare gli esempi di alcune nostre realizzazioni.

Come arredare un negozio di abbigliamento, esempi a nord est

L’ascolto di quello che desidera e sente veramente un cliente è il primo passo per arredare in modo unico un negozio. Le realizzazioni della nostra architetto e retail designer Elisabetta Zanella di cui ti voglio parlare, si basano sull’empatia, sull’apertura ai bisogni di chi vuole aprire o rinnovare un negozio, per renderlo un luogo esperienziale.

Blondies, a Pordenone

Le due proprietarie avevano chiaro in mente un salotto, in cui le amiche si ritrovano per provare abiti e scambiarsi consigli di moda e di vita, uno spazio dove l’esperienza emozionale e relazionale di cui ti parlavo è al centro del negozio.

 come arredare un negozio di abbigliamento, interno negozio, COMINshop

Quello che ha sentito subito Elisabetta è stata l’energia positiva, la forte femminilità del loro sogno, un desiderio di raffinatezza e di armonia. Per trasportare questi elementi femminili nella realtà, la parete di fondo è diventata un disegno, dove la nostra decoratrice Giulia Bier, ha saputo giocare con un nero capace di far risaltare l’oro.


Vorresti decorare una parte del tuo negozio?

Contattaci per una consulenza


L’illuminazione doveva specchiare il calore della personalità delle due proprietarie, Anna e Alice, così sono state scelte delle lampadine vintage, per dare una luce calda e creare un’atmosfera morbida, ancora più femminile.

Per rendere più concreta l’atmosfera raffinata che permea l’intero progetto si è puntato su oggetti d’arredo realizzati con legno antico.

Mara B, a Bibione

Per arredare un negozio di abbigliamento la scelta di stile può aprirsi a contaminazioni più contemporanee e audaci, come nel caso di Mara B a Bibione. Un’impostazione più moderna, che gioca con forme, colori, luci e anche video è quella che Elisabetta ha infatti creato assieme alla proprietaria. La sua forte personalità e le idee chiare chiedevano infatti di esprimersi attraverso qualcosa di molto originale.

L’idea principale era quella di un negozio in cui il cliente vive un’esperienza di shopping emozionale, dove cioè la prova degli abiti diventa esperienza in sé, al di là del solo acquisto di un “vestito”.

come arredare un negozio di abbigliamento, vetrina con luci verdi, COMINShop

Si è giocato allora con luci capaci di attrarre il cliente già prima della vetrina. Lo spazio fronte strada, infatti, è dominato da un gioco di luci a led RGB che creano un effetto scenico inedito, cambiando colore a seconda dell’ora del giorno e della merce. A queste si aggiunge una video proiezione in vetrina, che mostra a rotazione delle immagini fashion, evocando lo stile e il buon gusto indossato dalle clienti stesse.

Per l’interno è stato pensato un arredamento costruito su linee geometriche inclinate e quinte semiaperte, per creare un dialogo tra le differenti aree del punto vendita, dove la cliente può muoversi liberamente senza impedimenti visivi.

Per la scelta delle luci e dei colori è stato effettuato uno studio molto approfondito: l’originalità delle vetrine a led, si ritrova così anche nello spazio interno con un’alternanza di luce calda e fredda e di zone d’ombra. Questo gioco cattura l’attenzione del cliente e valorizza gli abiti esposti. In particolare, per i piani d’appoggio delle calzature, sono stati scelti dei pannelli luminosi che restituiscono un effetto diverso dal solito basamento solido: décolleté, stiletti, D’orsay sembrano immerse in una vasca di luce.

Luci, espositori e decorazioni sono interventi che richiedono un’analisi e una progettazione attenta ma sono accorgimenti che potresti realizzare in autonomia. L’importante è come sempre tenere a mente che per arredare un negozio di abbigliamento prima di tutto c’è l’espressione di ciò che vuoi comunicare, della passione verso vestiti, scarpe ed accessori, che coltivi da una vita.

Questa passione deve emergere ed entrare in sintonia con quella della tua clientela, che sarà ben contenta di venire da te, a vivere un’esperienza di acquisto, immersa in un’atmosfera unica.


Vuoi aprire o rinnovare il tuo negozio di abbigliamento?