La luce è l’essenza stessa della vita, perché la rende possibile e visibile. Senza di essa non ci sarebbero piante, animali e quindi nemmeno noi. Senza luce non potremmo vedere il mondo e noi stessi. La luce è un anelito a cui tendiamo, è una metafora di miglioramento, di bellezza, di perfezione. Non serve però scomodare la poesia e la filosofia per dire che l’illuminazione per i negozi è molto più che maggiore visibilità di una merce, è un tratto distintivo che da vita allo spazio e alle relazioni che si vivono al suo interno.

Illuminazione per negozi, alcuni suggerimenti

La chimica della luce: ci vuole la dose giusta e calibrata perché nasca l’alchimia. In un ambiente non servono tante luci. Ne basta una. Capace di far cogliere le emozioni, gli sguardi, l’attenzione.

Mario Nanni

Lavoriamo con la luce da quando abbiamo iniziato a produrre i primi arredamenti per negozi, uffici e ristoranti. Un tempo però la luce, o sarebbe meglio dire, la sua percezione e il suo utilizzo, era diversa

Fino a non pochi anni fa bastava illuminare un negozio senza troppo badare ai dettagli, si suddividevano i watt per i metri quadri a disposizione e il gioco era più o meno fatto. Se ci pensi, anche nelle nostre case era così, qualche lampada al soffitto e tanto bastava. Il bisogno di vivere meglio gli ambienti, di trasmettere delle sensazioni, di suscitare emozioni, ha spinto a studiare soluzioni più precise e personalizzate, adatte ad un contesto, ad un momento e ad uno stato d’animo.

Mettersi in luce oggi significa ascoltare il negozio, il suo titolare ma anche la possibile clientela, per capire cosa potrebbe succedere, quali effetti ricercare, quali ispirazioni andare a creare.


Forse potrebbe interessarti: Negozio in luce, lascia brillare la tua essenza


Ora esistono luci funzionali e luci d’atmosfera, luci dirette e indirette, luci dinamiche e tecnologie in continua evoluzione che permettono di raggiungere risultati impensabili solo dieci anni fa. Grazie ad un po’ di esperienza vogliamo provare a darti dei consigli, consapevoli che la scienza della luce è in divenire e che soprattutto, ogni negozio ha le sue caratteristiche e che non esistono ricette valide per tutti.

La forza della luce

illuminazione-per-negozi,-punti-di-luce-naturale-in-ARTU,-COMINshop

Gli effetti di luce all’interno di Venustis, una nostra realizzazione in Val Venosta

Quanta luce arriva sul prodotto esposto nel tuo negozio? Questo valore dipende soprattutto dall’ottica e dal fascio di luce dei faretti LED che hai installato. Più l’angolo di emissione luminosa è acuto, più la luce generata si concentrerà su una zona precisa. Al contrario, più il fascio di illuminazione risulta ampio più la zona illuminata risulta estesa.

Per una clientela anticonvenzionale e per negozi che si rivolgono a un target giovane potresti accentuare l’effetto teatrale riducendo notevolmente l’intensità dell’illuminazione. Potresti utilizzare apparecchi con fasci stretti e rivolti in modo puntiforme solamente sulla merce esposta. 

La temperatura della luce

Che tipo di luce può valorizzare il colore del prodotto esposto nel tuo punto vendita? Questo dipende dai gradi Kelvin dei faretti LED che hai installato. Con faretti LED a 2700°K avremo una luce più calda e tendenzialmente più gialla, che valorizzerà i colori caldi quali rossi e gialli. Con faretti LED a 4200°K avremo una luce più fredda e tendenzialmente più bianca/azzurra che valorizzerà i colori freddi, verdi e blu. 

Luce ed emozioni

I negozi sono sempre più dei luoghi d’intrattenimento dove spesso si va per trascorrere del tempo. Una luce adeguata al target della clientela e al tipo di prodotto esposto può suscitare le emozioni desiderate, intrattenere più a lungo, mettere a proprio agio e aumentare così la propensione all’acquisto.

Vuoi che nel tuo negozio si respiri un’atmosfera d’armonia e rilassante? Per ottenere questo risultato è bene utilizzare un mix morbido tra illuminazione generale e accenti: fari a LED con temperatura colore intorno ai 3.000°K (luce calda) e ottiche con fasci di luce medio larghi creano un effetto wallwasher sulle pareti espositive. In questo modo si ottengono toni morbidi e avvolgenti, capaci di creare del comfort per il tuo cliente.

Illuminazione per negozi: il sole

illuminazione-per-negozi,-punti-di-luce-naturale-in-ARTU,-COMINshop

Il sole che filtra all’interno dello showroom ARTU

Se fuori splende il sole, tu accendi la luce. Contrariamente al pensiero comune, durante il giorno quando la luce naturale del sole è più forte, l’illuminazione interna del negozio dovrà essere potenziata, in modo da attrarre e aumentare gli ingressi. Il rischio è altrimenti creare un contrasto che potrebbe far credere che il negozio sia chiuso.

La sera accade il contrario. Quando scende il tramonto, verrebbe da aumentare la luce all’interno del punto vendita. Il nostro consiglio è invece di ridurre il livello di luminosità, perché serviranno meno faretti accesi per invitare i passanti a vedere all’interno del negozio.
Questo piccolo accorgimento permetterà di risparmiare nei consumi di energia elettrica ottenendo ugualmente ottimi risultati.

Questi sono alcuni semplici accorgimenti che potrai applicare sin da subito. Lo scopo di questo blog è comunque invitare alla riflessione, per farti delle domande e aprire nuove possibilità che prima magari non immaginavi. L’illuminazione per negozi è un esercizio di creatività che si basa molto sulla tua esperienza con i clienti e con il luogo dove passi molte ore al giorno. La soluzione ideale e per sempre non esiste. Ogni momento merita una luce diversa, per far brillare le cose e anche le persone.


Vuoi dare nuova luce al tuo negozio?